top of page

FAME NERVOSA: Come combatterla!


Un argomento molto particolare per essere il primo articolo di questo nuovo Blog. Un argomento che cambia le sorti di chi riesce o non riesce a raggiungere il suo obiettivo finale, perchè non riesce a controllare la fame emotiva.

Cos'è la fame emotiva ?

Se ti è capitato di essere in casa e mangiare un qualcosa senza neanche saperne il motivo, hai testato la fame emotiva: una reazione ad un' emozione positiva o negativa. Qualsiasi sia la situazione, stress o emozione, il cibo può sembrare la miglior soluzione oppure quella più veloce, dovuta da un impulso veloce e improvviso che ci porta a mangiare cibo molto calorico o ricco di zuccheri ( i cosiddetti comfort food ). Spesso, di seguito ad un emozione, mangiamo con voracità una grossa quantità di cibo in modo automatico senza neanche accorgercene, perchè l'unica cosa che ci interessa in quel momento è la sensazione di comfort che ci darà il cibo stesso. In poco tempo ci rendiamo conto di aver terminato il pacco intero di un determinato alimento, senza neanche accorgercene, perdendo il controllo di noi stessi appagando non un bisogno fisiologico ma un aspetto psicologico. A quanto pare ciò vi darà una sensazione positiva ma momentanea e vi farà entrare in un circolo vizioso che porta al sovrappeso.

Le principali emozioni della fame emotiva sono quelle negative, di preciso: - Noia - Rabbia - Ansia - Stress Emozioni che ci permettono di cadere nel tranello del circolo vizioso che ci porterà successivamente al sovrappeso. Studi scientifici hanno approvato che l'89% delle persone in sovrappeso soffrono di fame emotiva, quindi ingrassano o sono ingrassati a causa di emozioni principalmente negative come le precedenti, pertanto bisogna trovare una soluzione! Per prima cosa devi capire bene se fai parte dei "mangiatori emotivi" ponendoti le successive domande: - Quando sei stressato/a mangi di più? - Mangi "sfizi" anche quando non hai fame? - Il cibo è il tuo antistress? - Quando inizi a mangiare molto perdi il controllo? Bhè se soltanto rispondi si a due di queste domande allora ti consiglio di continuare a leggere questo articolo!

Come combattere la fame emotiva?

1. Per prima cosa devi iniziare a controllare le tue emozioni e riconoscere la differenza tra fame fisica e quella psicologica, perchè quest'ultima si presenta fortemente e facilmente puoi confonderla con quella fisiologica. Quindi ecco alcuni indizi per riconoscere quella emotiva: - richiede cibi specifici e si presenta improvvisamente - mangi in modo insensato - non hai la sensazione di stomaco vuoto - non ti fermi neanche se sei pieno/a 2. Devi iniziare a riconoscere le emozioni che ti portano a mangiare ed accettare il sentimento negativo! Se ad esempio mangi perchè non ti piaci fisicamente cerca di riconoscere questa brutta sensazione/emozione e accettala! Accettando ciò che sei ti aiuterà sul ciò che sarai! 3. Trova tutti i modi possibili per metabolizzare quel emozione negativa o quel pensiero triste, cerca di trovare un altro modo positivo per superarlo. Inutile buttarsi sul cibo e aggrapparsi a quella sensazione di benessere MOMENTANEO che ti darà, ma meglio focalizzarsi sul benessere COSTANTE che avrai quando sarà risolto questo problema!

3 Tecniche che possono aiutarti

La fame emotiva è molto veloce ed automatica pertanto prima che tu te ne accorga hai già terminato un kg di pane. Se soltanto riuscissi a prenderti un attimo e a riflettere su cosa stai per fare e sulle conseguenze che potrebbe portare potresti non cadere nel tranello. Pertanto ti consiglio di attendere 5 minuti prima di iniziare a mangiare! In questo tempo poniti delle domande:


- Perchè sto per mangiare?

- Ho fame oppure sono triste/stressato ?

- Come mi sento?

- Quali conseguenze porterà tutto ciò?

E non preoccuparti se inizialmente non riuscirai e mangerai comunque, perché non è un lavoro facile da fare ma ti chiedo di provarci sempre! Ogni volta che ci proverai cercherai di rimanere lucido, quindi, anche se mangerai, allenerai il tuo cervello a non farlo più!

Immaginatevi su di un palcoscenico a recitare la vostra parte seguendo il copione. Lo spettacolo parla di una persona ( tu ) che soffre di fame emotiva perchè triste o stressato, in quel momento l'attore ( tu ) è obbligato ad immedesimarsi in quella scena e comportarsi secondo il copione.


Ora immaginati nel pubblico: sei diventato lo spettatore che guarda quell'attore mangiare e continuare ad ingrassare perchè non si accetta fisicamente o per qualsiasi altro motivo; essendo uno spettatore ora avrai punti di vista molto differenti e potrai fare una serie di considerazioni su come e quali altri sviluppi potrebbe avere la vicenda se l'attore si comportasse in altro modo e su quale potrebbe essere un finale "diverso" o migliore!


Fermati un attimo prima di mangiare e scendi dal palcoscenico perchè guardare lo spettacolo da fuori ti farà essere molto più riflessivo e potrebbe non farti cadere in tentazioni.

Ciò che, di solito, consiglio è di ricercare il benessere in situazioni del genere, quindi in primis consiglio di farsi aiutare da qualche esperto o parlarne con una persona cara per farsi aiutare, non abbiate vergogna, anzi! La seconda opzione potrebbe essere di iniziare a fare qualcosa che vi renda felici nel momento dell'impulso ( come ballare, allenarvi, giocare, leggere ecc.. ) anche facendo finta! Ciò che,in questi anni, ha aiutato i miei clienti a raggiungere qualsiasi obiettivo è il benessere psico-fisico! Quindi mi sento in dovere di consigliarvi di allenarvi in quel momento: la chiamerei la tecnica dei 15 minuti, dove i primi 5 minuti saranno dedicati alla fase riflessiva e gli altri 10 minuti saranno costituiti da un piccolo allenamento che posso darvi tranquillamente e gratuitamente tramite Whatsapp. Quest'ultimo stimola tantissimi ormoni che ci permetteranno di sentirci felici, soddisfatti ed appagati. Questo, a differenza del cibo, vi porterà a tanti aspetti successivi positivi!

Conclusione

In questi dieci anni di lavoro ho conosciuto tantissime persone che sono ingrassate oppure erano in sovrappeso a causa della fame emotiva. Cercare comfort nel cibo stesso, a quanto pare, non fa altro che peggiorare la situazione. Vi invito, quindi, a ragionare ed applicare una o più tecniche sopracitate e per qualsiasi consiglio non esitate a contattarci tramite WhatsApp 333 42 84 693, perchè offriamo sempre un aiuto a chi ne ha bisogno!


P.S. vorrei aprire una piccola parentesi su un qualcosa di molto più grave che comporta come conseguenza la fame emotiva: la bulimia.

Tutto ciò a causa del senso di colpa, ho conosciuto decine di persone in questi anni che soffrono di questa malattia ed uno dei motivi che mi ha spinto a scegliere questo argomento come primo articolo è proprio per invitare tutte le persone bulimiche a riflettere. Tantissimi miei clienti hanno vinto contro ciò e quindi tutti possono riuscirci!

17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


Los comentarios se han desactivado.
bottom of page